Obblighi per assunzioni di disabili – nuove regole 2018 (Eva Knickenberg-Giardina)

A partire dal 01.01.2018 le piccole aziende italiane hanno l’obbligo di assumere un lavoratore disabile dal giorno successivo in cui il loro organico raggiunge 15 dipendenti. Il termine per adempiere questo obbligo è di 60 giorni. Dopo la scadenza di questo termine il datore di lavoro rischia una sanzione amministrativa di 153,20 Euro per ogni giorno di scopertura.

In questo modo il legislatore (D.lgs. n. 185 del 24.09.2016) ha reso più rigide le norme sulle assunzioni obbligatorie di lavoratori disabili; infatti fino al 31.12.2017 l’obbligo era previsto soltanto a partire dall’assunzione del sedicesimo lavoratore e il termine per adempiere era comunque di 12 mesi.

La sanzione viene calcolata su 5 o 6 giorni settimanali, in base alla distribuzione delle giornate lavorative in azienda, escluse soltanto le domeniche e le festività infrasettimanali.

Più in generale, le aziende con 15 fino a 35 dipendenti devono assumere un lavoratore disabile, quelle che occupano da 36 a 50 dipendenti invece due lavoratori disabili. Sopra i 50 dipendenti l’obbligo prevede una quota del 7 % di persone con disabilità rispetto al totale dell’organico.



Condividi questa news:testita
Twitter Facebook Google+ Linkedin
Torna